Il documento ESTA è necessario per viaggiare negli Stati Uniti?

Dall’inizio del 2009, tutti i residenti nei paesi del Visa Waiver Program (Visa Waiver Program) devono richiedere un’autorizzazione di viaggio per viaggiare negli Stati Uniti. Come parte di questa procedura, devono compilare il modulo ESTA, disponibile esclusivamente online. Questa autorizzazione di viaggio ha alcune specificità, tuttavia, si applica solo a soggiorni negli Stati Uniti di massimo 90 giorni, può essere un viaggio d’affari o una visita turistica.

Le diverse autorizzazioni di viaggio negli Stati Uniti

Qualsiasi ingresso negli Stati Uniti è soggetto ad autorizzazione. A tal fine, le autorità statunitensi mettono a disposizione dei cittadini stranieri tre permessi di soggiorno:

  • la carta di residenza permanente . Chiamata carta verde o carta verde, consente di vivere e lavorare negli Stati Uniti in modo sostenibile;
  • il visto americano. In realtà, ci sono dozzine di visti, ognuno si applica a un caso specifico e ha le sue caratteristiche in termini di validità o rinnovo. I più comuni sono il visto turistico, il lavoro e lo studente, corrispondono rispettivamente al visto B2, H1B e F1.
  • il documento ESTA. Questo è un permesso di soggiorno temporaneo che si applica solo a 38 nazionalità.

Diamo un’occhiata a quest’ultima autorizzazione poiché è la più comune e la più accessibile.

Documento ESTA: obbligatorio o no?

Il sistema elettronico di autorizzazione ai viaggi (ESTA) è stato creato dal Dipartimento della sicurezza nazionale ( DHS ) degli Stati Uniti per rafforzare le misure di sicurezza relative all’ingresso negli Stati Uniti. Inoltre, aiuta ad alleviare l’amministrazione americana riducendo le formalità per rimanere negli Stati Uniti.

Se hai intenzione di andare negli Stati Uniti per visitare New York, scoprire l’Occidente o fare un viaggio in tutto il paese, dovrai richiedere ESTA. Infatti, indipendentemente dal luogo di visita, il documento ESTA si applica a tutti i viaggi turistici, a condizione che la loro durata non superi i 90 giorni consecutivi. È lo stesso se vai negli Stati Uniti per firmare un nuovo contratto redditizio o visitare il tuo miglior cliente, sappi che anche il viaggio d’affari è interessato dall’autorizzazione ESTA.

Il motivo del soggiorno è un elemento essenziale nel determinare se il permesso di soggiorno temporaneo si applica a te, ma questa non è l’unica caratteristica da considerare. Prima di richiedere l’ESTA, controlla che il tuo paese sia presente nell’elenco dei membri del Visa Waiver Program. Se sei un cittadino francese o europeo, ti assicuriamo che hai diritto all’ESTA.

D’altra parte, se hai la doppia nazionalità di uno dei seguenti paesi (Iraq, Iran, Libia, Siria, Somalia, Souda, Yemen), l’amministrazione statunitense probabilmente rifiuterà di concederti il ​​permesso di viaggiare negli Stati Uniti. La domanda di visto ti sarà richiesta per recarti negli Stati Uniti. Per maggiori dettagli su questo passaggio, non esitate a contattare il consolato o l’ambasciata americana.

Infine, per scegliere la tua autorizzazione di viaggio, è necessario conservare i mezzi di trasporto con i quali arrivi nel paese di zio Sam. Se arrivi sul territorio nazionale in aereo o in nave, l’autorizzazione elettronica è obbligatoria. Se, invece, accedi agli Stati Uniti d’America via terra, gli agenti del posto di frontiera chiederanno di compilare il modulo I-94W.

Ottenere l’ESTA USA obbligatoria

La domanda per un ESTA USA è tramite un modulo da compilare online, dal viaggiatore interessato o da una terza parte. Il modulo ESTA è composto da diversi campi per compilare collegamenti con:

  • lo stato civile (cognome, nome, data di nascita, ecc.);
  • il passaporto (data di rilascio, paese di rilascio, numero di passaporto …);
  • il motivo del soggiorno negli Stati Uniti;

Il questionario ESTA termina con una serie di 9 domande per rispondere sì o no. Lo scopo di questa sezione è semplicemente quello di consentire alla protezione doganale e delle frontiere degli Stati Uniti di giudicare se si rappresenta un rischio per la sicurezza nazionale del paese. Ad esempio, ti verrà chiesto se hai precedenti penali o se hai mai viaggiato in uno dei paesi “Divieto musulmano” sopra elencati.

Per effettuare la richiesta, è possibile scegliere se compilare il modulo sul sito Web ufficiale del governo degli Stati Uniti o su un sito privato che fornisce un servizio di assistenza personalizzato.

Dopo aver risposto a tutte le domande, dovrai pagare le tasse ESTA. Una volta pagato l’importo dovuto, il file viene ufficialmente trasmesso alle autorità statunitensi.

A questo punto, è semplicemente necessario attendere un massimo di 72 ore per ottenere una risposta sullo stato della tua domanda online.

Ammissione ESTA: i diversi stati

Se viene approvata un’autorizzazione ESTA, è possibile viaggiare negli Stati Uniti senza limiti per due anni o quando scade il passaporto biometrico o elettronico, se scade prima. L’unica condizione restrittiva è la durata del soggiorno, che deve essere inferiore o uguale a 90 giorni.

Il possesso di un’autorizzazione ESTA non significa necessariamente che il viaggiatore abbia i requisiti per gli Stati Uniti. Consente solo l’imbarco su una compagnia aerea o una compagnia di navigazione. Solo i funzionari dell’immigrazione possono votare per attraversare il confine.

A volte lo stato della tua applicazione è “in sospeso”, il che significa che il tuo file è sottoposto a ulteriori accertamenti o il numero totale di richieste è elevato. In questo caso, tieni presente che entro 72 ore viene emesso un parere finale.

Infine, un’autorizzazione ESTA respinta non costituisce un divieto definitivo di residenza negli Stati Uniti. È possibile presentare una nuova richiesta in caso di errore o dimenticanza, altrimenti è possibile inviare una domanda di visto ai servizi consolari o all’ambasciata degli Stati Uniti.